Cucina

I NOSTRI PRIMI

Dossier: gli Scialatelli

Sono un formato di pasta fresca usato nella tradizione contadina e della pasta campana. Il nome scialatielli (scritto in dialetto) si presume derivi da due parole della lingua napoletana “scialare” (godere) e “tiella” (padella). Questo tipo di pasta è tipica di Amalfi dove è nata per mano dello chef Enrico Cosentino, quando nel 1978, presentando gli scialatielli ad un concorso culinario, vincendo il premio Entremetier dell’anno.Sono listarelle più corte degli spaghetti, tradizionalmente fatti a mano con farina e acqua, tipici dei maestri pastai del periodo. Noi li facciamo a mano e sempre col cuore.

VISITA LA GALLERY

Clicca per vedere le foto

VISITA LA GALLERY